|

Contraddizioni Mediterranee

Mediterraneo in subbuglio. Ma anche protagonista economico e politico e area di sviluppo per le imprese italiane. È tra queste due contraddizioni che si è sviluppata la riflessione che dal 30 novembre al 3 dicembre 2016 a Roma ha riposizionato il Mediterraneo quale grande protagonista del dibattito internazionale

Mediterraneo in subbuglio. Ma anche protagonista economico e politico e area di sviluppo per le imprese italiane. È tra queste due contraddizioni che si è sviluppata la riflessione che dal 30 novembre al 3 dicembre 2016 a Roma ha riposizionato il Mediterraneo quale grande protagonista del dibattito internazionale. Se da un lato il Mediterraneo è tuttora agitato da venti di instabilità politica, al contrario la business community mediterranea è pienamente consapevole del ruolo di stabilizzazione indotto dalla crescita economica derivante dall’attività di impresa.

È quanto emerso nel corso del Forum Euromediterraneo organizzato da Confindustria in collaborazione con BUSINESSMED, l’Associazione delle “Confindustrie” mediterranee, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ICE-Agenzia svoltosi a Roma il 30 novembre 2016.

“Non è il cambiamento che crea instabilità bensì la nostra incapacità di comprendere il cambiamento. Ma un’Europa che non riesce a crescere ha difficoltà a comprendere la crescita, mentre il continente africano ne ha invece consapevolezza. Al contrario dell’Europa, la Business community ha chiaro il concetto che la stabilità sociale parte dallo sviluppo economico” ha sottolineato Alberto Baban, Presidente della Piccola Industria di Confindustria e Vice Presidente di BusinessMed.

Un Mediterraneo su cui lavorare per costruire un’agenda positiva al centro anche della seconda edizione di MED-Mediterranean Dialogues, promosso sempre a Roma dal 1° al 3 dicembre dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’ISPI.

Prosperità condivisa, Sicurezza condivisa, Migrazioni e Società civile e Cultura sono i quattro pilastri del confronto tra oltre 500 leader del mondo della politica, dell’economia e della finanza.

Confindustria Assafrica & Mediterraneo: http://www.assafrica.it/

Share

Subscribe

ICS Editorial

“Festina lente”, ovvero “Affrettati lentamente”.

Mag

© ICS POMILIO BLUMM SUMMIT
Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione possono scrivere a contact@pomilio.com